Aggiornamenti autunnali!

Martedì scorso ci siamo trovati a riunione per fare un po’ il punto delle attività di inizio anno.
Al momento, l’impronta è molto legata alla formazione e alla sensibilizzazione, vi racconto in quattro parole cosa bolle in pentola!
1. Il rifiuto della terra
Progetto biennale in collaborazione con Il gioco degli specchi, Amnesty International, 46° parallelo, Yaku, ATAS, In medias res (spero di non essermi dimenticata nessuno eheh).
Il tema del progetto sono gli ecoprofughi, quelle persone costrette alla migrazione a causa dei cambiamenti climatici o dei disastri ambientali. Tema quanto mai attuale, purtroppo, e meritevole di essere approfondito.
In questo contesto il nostro contributo sarà dare una sponda scientifica ai ragionamenti delle altre associazioni, che si occupano sul territorio di accoglienza e diritti umani, o meno direttamente di conflitti ambientali e migrazioni.
Quello che potremo trarne noi sarà un’accresciuta consapevolezza e chiavi di lettura più lucide ed adeguate per quello che sarà un fenomeno sempre più caratterizzante della nostra epoca.
Abbiamo fatto un incontro con queste associazioni il 20 settembre, ne parleremo più diffusamente da ottobre in poi.
2. Associati2015
Il TAUT collabora con il Comune di Trento nell’ambito di un bando ANCI “Il bello ci salverà”.
Il nostro contributo sarà su un tema tanto dibattuto in passato, che soffre un po’ di una situazione di stallo in questo momento: il tema dell’acqua. Non si parlerà solo di teoria ma anche di azioni pratiche, da portare avanti a Trento e dentro l’università.
In particolare, ci troveremo probabilmente martedì sera (stasera, per le persone sagge che vanno a dormire presto), intorno alle 18.30, per sviluppare il materiale da presentare durante la giornata di Associati2015, che ci sarà il 14 ottobre a Sambapolis. Se siete interessati all’incontro di oggi ditecelo così, se ci troveremo, vi possiamo aggiornare sul luogo e sull’ora. Altrimenti ci sarà comunque modo e maniera di lavorare a questo tema!
3. Tutti nello stesso piatto
Ancora pochi dettagli per la collaborazione inedita che abbiamo avviato con Mandacarù, su loro invito, all’interno della rassegna cinematografica “Tutti nello stesso piatto” (novembre 2015). Approfondiremo le tematiche del land grabbing e saremo chiamati ad intervenire nel corso di alcune serate. Il programma più dettagliato lo discuteremo più avanti!
Insomma, siamo vivi e vegeti, anche se perennemente in ritardo nelle comunicazioni ;)
Per questo… state sintonizzati e tampinate il vostro direttivo preferito, perché ci aspettano belle cose!